ArticoloIl Plasma Ricco di Piastrine (PRP) e le Cellule Staminali Mesenchimali

Il plasma ricco di piastrine (PRP)

Rappresenta il primo ritrovato della medicina rigenerativa, sia in termini cronologici che per volumi di utilizzo, ad oggi del plasma ricco di piastrine (PRP) esistono diverse varianti per tempistiche e frequenza delle somministrazioni.
Il razionale di questa tecnica si basa sulla azione fisiologica delle piastrine, che come noto intervengono per prime in seguito ad un trauma o una lesione per iniziare i processi di guarigione.

Partendo da un semplice prelievo di sangue periferico del paziente stesso, il PRP viene ottenuto mediante una procedura di centrifugazione volta a concentrare le piastrine che contengono numerosi fattori di crescita. I fattori di crescita agiscono a livello del sito di lesione interagendo con le cellule residenti nel tessuto danneggiato, promuovendo la modulazione dell’infiammazione e il ripristino di una situazione fisiologica.

 

Le Cellule Staminali Mesenchimali (MSC)

Le cellule staminali mesenchimali (MSC) hanno la capacità di contribuire alla guarigione dei tessuti tramite la produzione di una vasta gamma di fattori di crescita e molecole, adattandosi alle specifiche condizioni della patologia del paziente. Le MSC sono capaci di “sentire” l’ambiente in cui vengono utilizzate e reagire di conseguenza rilasciando le molecole necessarie per contrastare il microambiente patologico, per esempio situazioni infiammatorie anche croniche, e promuovere il ripristino della normale fisiologia del tessuto trattato. I tessuti normalmente utilizzati per ottenere le MSC sono il midollo osseo, attraverso l’aspirazione da cresta iliaca (ossa del bacino) e il tessuto adiposo, mediante una piccola liposuzione (normalmente dall’addome). Dato molto importante, trattandosi sempre di utilizzo autologo, non sono mai stati riscontrati effetti avversi significativi in nessuna delle tecniche descritte e in ogni caso non precludono la possibilità di eseguire qualsiasi tipo di trattamento successivo.